Allestimenti e arredamenti per veicoli commerciali.

sabato 6 febbraio 2010

Veicoli commerciali: in calo del 32,4% le immatricolazioni Europee nel 2009.

Nel 2009, le nuove immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa hanno segnato una diminuzione del 32,4% rispetto al 2008, che ha interessato tutti i settori e tutti i paesi.
In totale, sono stati registrati 1.706.996 veicoli durante tutto l'anno. Nel mese di dicembre le immatricolazioni sono diminuite del 10,6%, il che riflette un calo più moderato della domanda per i furgoni rispetto ai mesi precedenti.
La domanda di furgoni è scesa del 6,3% nel mese di dicembre, pari a 126.703 unità, con consegne che hanno segnato un calo modesto soprattutto nell’Europa Occidentale (-1,4%).
Mentre la Spagna (19,7%) ha registrato una crescita per il secondo mese consecutivo, la Francia (15,3%) ha registrato il suo primo dato positivo nel mese di dicembre e ha concluso anche l'anno con un segno più, a differenza di Italia (-0,8%), Regno Unito (-14,4 %) e Germania (-17,3%).
Nei nuovi Stati membri dell'UE, la flessione ha raggiunto 37,0% nel mese di dicembre, che cali che vanno dal -74,7% nella Repubblica Ceca al -10,6% in Slovenia. La Romania (42,3%) è stato l'unico paese che ha registrato una crescita.
Da gennaio a dicembre, le registrazioni di nuovi furgoni è stata pari a 1.421.770 unità, 30,3% in meno rispetto al 2008. Il calo è stato del 27,9% in Europa occidentale e 49,7% nei nuovi Stati membri dell'Unione europea, con numeri che vanno dal -18,8% in Francia al -77,7% in Lettonia.
Guardando i principali mercati, il rendimento migliore si è avuto in Francia (-18,8%), seguita da Italia (-21,5%), Germania (-24,1%), Spagna (-35,7%) e Regno Unito (-35,8%).
Nei nuovi Stati membri dell'UE, i risultati negativi della Repubblica Ceca (-67,6%) hanno portato la Polonia (-28,6%) a diventare il più grande mercato nel 2009.
Come prevedibile, l'andamento negativo delle vendite ha impattato negativamente anche nei settori economici collegati, come quello degli allestimenti per furgoni.
Per maggiori informazioni vedi il sito ufficiale ACEA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...