Allestimenti e arredamenti per veicoli commerciali.

venerdì 16 ottobre 2015

Rallenta il passo ma non si ferma la ripresa del mercato dei veicoli commerciali. A settembre +4,7 per cento in più di immatricolazioni e per fine anno si punta a quota 130 mila registrazioni

Rallenta un po' il passo ma non si ferma la crescita del mercato dei veicoli commerciali in Italia. Lo confermano gli ultimi dati elaborati e diffusi dal centro statistiche dell'Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri), che ha registrato, nel mese di settembre, una piccola frenata nella richiesta di nuovi furgoni e van di taglia leggera. Una decelerazione che non preoccupa gli esperti e che rappresenta una conseguenza fisiologica al boom di vendite dello scorso agosto, un picco di registrazioni dovuto in buona parte alle vantaggiose promozioni lanciate in quel mese dalle case produttrici e dalle concessionarie. A settembre, in ogni caso, il trend delle immatricolazioni è rimasto in ascesa, con un incremento del 4,7 per centro rispetto allo stesso periodo del 2014 e un totale di 11530 mezzi messi su strada. Anche il bilancio dei primi nove mesi dell'anno è positivo: tra gennaio e settembre sono stati venduti in tutto 93.299 furgoni con peso a terra fino a 3,5 tonnellate, il che equivale ad una crescita percentuale pari all'8,4 per cento in più rispetto ai primi tre trimestri del 2014. Numeri che, come sottolinea il presidente dell'Unrae Massimo Nordio, suffragano le previsioni fatte dall'associazione per fine anno. Secondo l'organizzazione nazionale si riuscirà ad arrivare a dicembre con 130 mila van venduti, ossia circa l'otto per cento in più rispetto all'anno scorso. Un risultato positivo che potrebbe essere ulteriormente migliorato da politiche più attente alle esigenze delle imprese. In particolare il presidente Nordio auspica misure, da parte del Governo, misure che alleggeriscano la pressione fiscale sulle aziende.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...